Newsletter

La Newsletter di Lexambiente
Notizie sugli aggiornamenti del sito
QUI

Edizione 2013

Edizione 2013 Aggiornata

informazioni

Il sito è online dal marzo 1998
Pagine visitate
da maggio 2003:
mod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_counter
mod_vvisit_counterOggi1189
mod_vvisit_counterIeri48341
mod_vvisit_counterQuesta settimana224667
mod_vvisit_counterQuesto mese1134697

Ci sono: 153 visitatori, 39 bots online
Il tuo IP: 216.70.122.74
 , 
Oggi:25-Ott-2014

10918 documenti in banca dati

Benvenuti in LEXAMBIENTE !

Questo sito offre gratuitamente una costante informazione su tutto ciò che riguarda il diritto dell'ambiente. Il sito si basa sul libero scambio di informazioni ed il materiale fornito proviene dal curatore e dagli stessi frequentatori. 
Lexambiente non vende nulla, non è collegato con studi legali o di consulenza, non offre altro che informazioni ed opera in piena libertà anche in collaborazione con Legambiente ed altri Enti ed associazi
oni.
La collaborazione è aperta a tutti e il materiale pubblicato in questo spazio è liberamente utilizzabile per fini non commerciali a condizione che venga citata la fonte: Lexambiente - www.lexambiente.it

Il forum è il punto di incontro della comunità di Lexambiente.
Frequentato da esperti e semplici "curiosi" del diritto ambientale, è il luogo in cui si incontrano le diverse professionalità, si scambiano opinioni e si affrontano specifiche questioni giuridiche. La consultazione è libera, la partecipazione attiva è riservata agli utenti registrati.

Visita il forum

Lexambiente viene aggiornato quotidianamente. Se vuoi comodamente ricevere nella tua casella di posta elettronica le ultime novità della settimana, puoi iscriverti alla newsletter che conterrà una sintesi degli ultimi articoli inseriti ed il link per aprirli
Una valida alternativa alla newsletter sono i feed
con i quali puoi seguire anche singole materie.
Iscriviti alla newsletter     Scopri i feed RSS

La collaborazione a Lexambiente è aperta a tutti. 
Se vuoi inviare un articolo originale su uno dei temi trattati o vuoi pubblicare un tuo articolo già diffuso su una rivista giuridica cartacea invialo, in formato testo (preferibilmente diverso dal pdf) all'indirizzo email [email protected]

Lexambiente ha migliaia di documenti nel database. 
Quelli in home page sono soltanto gli ultimi pubblicati! 
Per cercare uno o più documenti utilizza il motore di ricerca interno (accessibile ai soli utenti registrati). Puoi anche effettuare la ricerca selezionando una singola sezione o categoria o attraverso l'archivio coronologico.

Corri a far parte della comunità di Lexambiente registrandoti. E' gratis!
Avrai accesso a tutte le funzionalità del sito.
Come Utente Registrato puoi:
- Postare commenti con il tuo nome nel forum
- Accedere ai Downloads
- Inviare Messaggi Privati
- e molto altro ancora...

Vai alla pagina di registrazione

Welcome into  "Lexambiente".


That is a daily up-to-date review on Law and Environment.
It contains all the latest issues of italian legislation and jurisprudence on environment, as well as reviews and records of articles published on law magazines and links.
We welcome also in a proper place all the "readers" contributions as articles, letters, opinions, suggestions - in foreign languages as well - with regards to the defence of Environment.
You can get into communication with us through the e.mail address
Have a nice surfing!

Rifiuti - Cassazione Penale

Abbruciamento di scarti vegetali, inquinamento da leggi e cassazione

a cura di Gianfranco AMENDOLA

 

Leggi tutto...

 
Ambiente in genere - Dottrina

Procedura di screening: non e` piu` possibile dimenticarla!
(nota a TAR Marche n. 65/2014)

di Chiara PREVETE

 

Leggi tutto...

 
Rifiuti - Cassazione Penale

Cass. Sez. III n. 40533 del 1 ottobre 2014 (Ud 17 giu 2014)
Pres. Squassoni Est. Di Nicola Ric. Pellegrino
Rifiuti. Sansa e acque di vegetazione

Al di fuori dall'utilizzazione agronomica, si deve fare riferimento tanto per la sansa quanto per le acque di vegetazione alla categoria dei rifiuti qualora di esse si faccia una raccolta finalizzata, come nella specie, all'abbandono, mediante raccolta in contenitori o in invasi (nel caso di specie si è trattato di una vasca interrata non impermeabilizzata di vaste dimensioni)

Leggi tutto...

 
Sviluppo sostenibile - Giurisprudenza Amministrativa TAR

TAR Lombardia (BS), Sez. I, n. 914, del 21 agosto 2014
Sviluppo sostenibile.Impianto per la produzione di energia elettrica da fonti rinnovabili, illegittimità limiti meno rigorosi per ossidi di azoto

In particolare, non è stata definita una soglia adeguatamente bassa per gli ossidi di azoto, benché vi fossero elementi tecnici che avrebbero giustificato una decisione in questo senso. La stessa relazione tecnica prodotta dalla controinteressata portava infatti ad esempio l’impianto di Tirano, dove le emissioni degli ossidi di azoto sono contenute al di sotto del limite di 200 mg/Nmc. La Provincia, quindi, anziché limitarsi a un generico richiamo al futuro obbligo di adeguamento tecnologico, avrebbe dovuto considerare la possibilità di fissare un limite più vicino a quello della DGR 19 ottobre 2001 n. 7/6501, se necessario individuando e prescrivendo le tecnologie attualmente disponibili in grado di migliorare il processo di combustione e il sistema di abbattimento delle emissioni. (Segnalazione e massima a cura di F. Albanese)

Leggi tutto...

 
Caccia e Animali - Giurisprudenza Amministrativa TAR

TAR Lombardia (BS), Sez. II, n. 927, del 29 agosto 2014
Caccia e animali.Illegittimità ordinanza del Sindaco, recante abbattimento nutrie su tutto il territorio comunale

Dalla produzione degli atti del Convegno di Firenze 2002, effettuata dalla LAC in vista dell’odierna udienza pubblica, risulta di molto attenuato il legame tra nutrie e leptospirosi, invece enfatizzato nell’ordinanza, in quanto l’intervento svolto dall’Istituto Zooprofilattico sperimentale delle Venezie si conclude nel senso che, la nutria debba essere considerata una portatrice secondaria, occasionale” di tale malattia e che “rimane comunque la possibilità che questo animale, alloctono, possa determinare nel tempo uno squilibrio nell’attuale epidemiologia della leptospirosi”, auspicandosi pertanto non l’abbattimento dello stesso, bensì e solamente, “che continui il monitoraggio sia sierologico, sia con isolamento in coltura”. (Segnalazione e massima a cura di F. Albanese)

Leggi tutto...

 
Rifiuti - Cassazione Penale

Cass. Sez. III n. 40532 del 1 ottobre 2014 (Ud 11 giu 2014)
Pres. Fiale Est. Scarcella Ric. Avesani ed altro
Rifiuti. Pollina

Le materie fecali (tra cui rientra la pollina) sono escluse dalla disciplina dei rifiuti di cui al D.Lgs. n.152 del 2006 a condizione che provengano da attività agricola e che siano effettivamente riutilizzate nella stessa attività (nel caso di specie, la pollina proveniva da attività agricola ed era effettivamente riutilizzata nella medesima attività. Secondo la Corte il fatto rientra nella nuova previsione del comma 2 dell'art. 29- quattuordecies, d. Igs. n. 152/2006, con conseguente intervenuta depenalizzazione)

Leggi tutto...

 
Ambiente in genere - Giurisprudenza Amministrativa TAR

TAR Toscana, Sez. I, n. 1437, del 9 settembre 2014
Ambiente in genere.Piano strutturale comunale, illegittimità divieto assoluto di uso di diserbanti e fertilizzanti chimici per le attività agricole

Appare evidente che la totale inibizione dell’utilizzo di diserbanti e fertilizzanti, senza alcuna distinzione qualitativa tra gli stessi e neppure l’indicazione di un limite minimo e massimo entro il quale ammetterne l’impiego, si palesa come una irragionevole compressione dei diritti dominicali e della libertà d’impresa. Inoltre, con riferimento alla tutela dell’ambiente il piano può contenere disposizioni di dettaglio che indirizzino lo svolgimento dell’attività edilizia pubblica e privata al fine della razionale utilizzazione delle risorse essenziali. Pare, quindi, difficile sostenere la possibilità per l’ente locale di dettare direttamente, ossia con modalità svincolate dalla concreta realizzazione di interventi edilizi, prescrizioni di natura meramente ambientale. (Segnalazione e massima a cura di F. Albanese)

Leggi tutto...

 
Urbanistica - Giurisprudenza Amministrativa TAR

TAR Lazio RM, Sez. II-Ter, n. 9650, del 12 settembre 2014
Urbanistica.Definizioni di lottizzazione

Si ha una lottizzazione abusiva sostanziale o materiale di terreni a scopo edificatorio quando vengono iniziate opere che comportino trasformazione urbanistica od edilizia dei terreni stessi in violazione delle prescrizioni degli strumenti urbanistici, vigenti o adottati, o comunque stabilite dalle leggi statali o regionali o senza la prescritta autorizzazione. E’ configurabile una lottizzazione abusiva giuridica o negoziale quando tale trasformazione venga predisposta attraverso il frazionamento e la vendita, o atti equivalenti, del terreno in lotti che, per le loro caratteristiche quali la dimensione in relazione alla natura del terreno e alla sua destinazione secondo gli strumenti urbanistici, il numero, l'ubicazione o la eventuale previsione di opere di urbanizzazione ed in rapporto ad elementi riferiti agli acquirenti, denuncino in modo non equivoco la destinazione a scopo edificatorio. (Segnalazione e massima a cura di F. Albanese)

Leggi tutto...

 
Polizia Giudiziaria - Dottrina

Procura della Repubblica di Civitavecchia

Nota esplicativa in materia di “combustione di rifiuti”, a seguito dell’introduzione nel D. Lgs. 152/06 dell’art. 256-bis (combustione illecita di rifiuti) diretta alla polizia giudiziaria

 

Leggi tutto...

 
Rifiuti - Cassazione Penale

Cass. Sez. III n. 40528 del 1 ottobre 2014 (Ud 10 giu 2014)
Pres. Fiale Est. Scarcella Ric. Cantoni
Rifiuti.Discarica non autorizzata e responsabilità del proprietario del terreno

Il proprietario di un terreno non risponde dei reati di realizzazione e gestione di discarica non autorizzata, anche in caso di mancata attivazione per la rimozione dei rifiuti, a condizione che non compia atti di gestione o movimentazione dei rifiuti, atteso che tale responsabilità sussiste solo in presenza di un obbligo giuridico di impedire la realizzazione o il mantenimento dell'evento lesivo

Leggi tutto...

 
Caccia e Animali - Giurisprudenza Amministrativa TAR

TAR Toscana, Sez. II, n. 1436, del 8 settembre 2014
Caccia e animali.Legittimità decreto di revoca della licenza di porto di fucile per uso caccia per il reato di violenza privata

Secondo la considerazione espressa nella relazione della Questura depositata in giudizio secondo cui l'episodio in questione si è svolto in "un ambiente familiare… problematico", è ragionevole ritenere che in quell'occasione il ricorrente abbia agito in una situazione di alterazione psicologica che non consente di escludere che egli possa, in futuro, abusare delle armi in suo possesso. (Segnalazione e massima a cura di F. Albanese)

Leggi tutto...

 
In libreria

Edizione 2014

informazioni

Novità dal Forum
Richiesta sentenze e leggi

Se non hai trovato nella sezione "Cerca nel sito" un testo di legge o una sentenza scrivi a Lexambiente. 
Lo riceverai gratuitamente via posta elettronica.
Quanto da te richiesto verrà poi inserito nell'archivio a disposizione di tutti gli utenti.

Leggi le istruzioni qui
Twitter Image
Feed RSS

Vuoi ricevere le ultime notizie pubblicate da Lexambiente direttamente sul tuo computer ?

Utilizza i Feed RSS! Per ulteriori informazioni clicca qui

Lexambiente nel mondo

Dubai (UAE) Police Academy vedi

La IOWA University (USA)
a Roma e Tivoli vedi

Keisuke Tsurumi Giappone (Università di Tokio) vedi

Prof. Hector Jorge Bibiloni (Univ. Buenos Aires) vedi